66

Il sangue viene considerato un tessuto connettivo specializzato, racchiuso in un sistema di canali comunicanti come i vasi arteriosi e venosi, in collegamento tra loro tramite i capillari. Il sangue costituisce circa il 5-7% del volume corporeo, che per un adulto si traduce in media in 4-5 litri.

Ogni tessuto connettivo è composto da cellule e matrice extracellulare (insieme di molecole prodotte e secrete dalle cellule), in particolare il sangue è composto da una parte corpuscolata (cellule o frammenti di cellule) e da una parte liquida (plasma).

credits avis.it

Questo tessuto ha diverse funzioni come il trasporto di gas disciolti e dei prodotti del catabolismo, la distribuzione di sostanze nutritive, ma anche la regolazione del pH e della temperatura corporea, e la difesa dell’organismo.

La componente corpuscolata è rappresentata principalmente da globuli rossi, piastrine e globuli bianchi.

ERITROCITI comunemente chiamati globuli rossi, hanno il compito di trasportare l’ossigeno sai polmoni agli organi e tessuti del corpo e prendere anidride carbonica riportandola ai polmoni dove avviene lo scambio dei gas. Hanno una vita media di circa 120 giorni, non hanno il nucleo e sono ricchi di emoglobina, proteina responsabile del trasporto dei gas respiratori. Si definisce anemia la riduzione patologica dell’emoglobina al di sotto dei livelli di normalità (15 g / 100 ml di sangue) che determina una ridotta capacità del sangue di trasportare ossigeno.

Sul lato extracellulare sono presenti catene di carboidrati (antigeni) specifiche e ereditarie che determinano i gruppi sanguigni.

PIASTRINE, sono piccole cellule con vita media di 8-10 giorni, hanno la funzione di formare un tappo quando si crea una ferita, sono quindi importanti nei processi di coagulazione e cicatrizzazione.

LEUCOCITI comunemente chiamati globuli bianchi, sono responsabili della difesa immunitaria contro le infezioni date da batteri, virus e altri corpi estranei penetrati nell’organismo, e sono coinvolti nell’eliminazione delle cellule morte o danneggiate. Svolgono la loro funzione difensiva fuori dal torrente circolatorio, infatti in caso di necessità sono attratti da specifici stimoli chimici, tendono così a fuoriuscire dal circolo ematico ed entrare nel tessuto dove è presente l’infezione.
Di leucociti esistono diverse tipologie:

I granulociti di cui fanno parte i neutrofili, (intervengono in tutti i tipi di infezione batterica, fungina, parassitaria), gli eosinofili (rispondono alla colorazione rossa) e i basofili (rispondono principalmente alle infezioni da parassiti cellulari come vermi e hanno un ruolo anche nelle reazioni allergiche), i monociti (precursori di altre cellule chiamate macrofagi in grado di intrappolare al loro interno il microrganismo responsabile dell’infezione e distruggerlo) e le cellule dendritiche.

Fanno sempre parte della famiglia dei globuli bianchi i linfociti, cellule per antonomasia del sistema immunitario. Si dividono in tre tipi, linfociti B che producono anticorpi, linfociti T che portano sulla superficie proteine specifiche per il riconoscimento dell’antigene (antigene qualunque sostanza riconosciuta da un anticorpo o dal sistema immunitario come estranee) e i linfociti Natural killer che producono alcune sostanze che aiutano nell’attivazione del sistema immunitario.

credits avis.it

Il PLASMA invece rappresenta la componente fluida del sangue grazie a cui le cellule possono circolare liberamente nel torrente circolatorio. é costituito principalmente da acqua in cui sono disciolte varie molecole come proteine (per esempio l’albumina), zuccheri, ormoni, anticorpi e sali minerali.

Spero che questo approfondimento sul sangue vi sia piaciuto, vorrei però porre la vostra attenzione anche alla donazione di sangue, un atto di grande generosità che permette di salvare tante vite e che al contempo non danneggia la propria salute. Esistono diversi tipi di donazione: di sangue intero, di plasma (plasmaferesi) e di piastrine. Vi consiglio anche solo per curiosità di fare un giro sul sito di AVIS (Associazione Volontari Italiani del sangue) dove ci saranno informazioni specifiche su chi può donare, i tempi delle donazioni e le sedi in cui farlo.